Lino Banfi e l'IT

Daniele Luttazzi

Genova, 2001. Intervista a Mark Covell

PIL: è meglio che cresca?

Spesso si sente parlare di PIL e lo si associa alla ricchezza di un paese (in Italia, come quasi tutto del resto, siamo sempre gli ultimi)… ma di preciso mi chiedo: "che cosa considera il PIL? E come si fa a calcolare la ricchezza di un paese considerando un solo indicatore avendo migliaia di variabili?

Faccio una breve ricerca e vedo che:

Il PIL (Prodotto Interno Lordo) è la somma di tutti i valori aggiunti generati dalle imprese private e dalla pubblica amministrazione all’interno di un dato paese in un determinato periodo di tempo (in genere un anno).

Il bello del PIL è però che considera tutte le transazioni in denaro trascurando tutte quelle a titolo gratuito, come il volontariato (il non-profit). E soprattutto considera tutte le transazioni come positive. Il che significa che entrano nel PIL i danni provocati dai crimini, dall’inquinamento, dalle catastrofi naturali. Per cui se per esmpio compro un’auto il PIL cresce, se ho un incidente il PIL cresce, se vado in ospedale il PIL continua a crescere. In questo modo il PIL non distingue le attività che contribuiscono al benessere e quelle che lo diminuiscono. Per cui i tumori causati dall’inquinamento fanno aumentare il PIL perché generano posti di lavoro e spese per le cure che vengono conteggiate in positivo, mentre non viene contabilizzato il danno sociale e umano della malattia; di contro viene invece contabilizzata l’eventuale perdita di remunerazione nel caso in cui la persona colpita non possa lavorare…

Alternative al PIL ci sono? Per fortuna scopro di si: una è il GPI che ha come obiettivo la misurazione dell’aumento della qualità della vita che distingue con pesi differenti le spese positive (quelle che aumentano il benessere) e quelle negative (come i costi di criminalità e inquinamento).

Speriamo venga adottato presto!

Joker

Argomenti recenti

Gli elettrodomestici accompagnati da garanzie da direttive europee

Gli elettrodomestici, sono sempre accompagnati da garanzie, da direttive europee e da libretti di istruzioni, più o meno consistenti, nei quali oltre alle istruzioni per l’installazione ed il funzionamento, sono presenti anche consigli per l’utilizzo stesso dell’apparecchio.

Che bello addormentarsi, ritrovarsi adagiati tra le braccia di un sogno

Spaccalegna racconta un sogno su Silvio e il Professore. Ognuno scelga cosa trarre dalle metafore del racconto.

Rispetto della privacy e delle libertà

Col pretesto della nostra sicurezza, agenzie investigative calpestano la privacy e cancellano le libertà individuali.